top
 
L'organizzazione degli Uffici
della Direzione Generale
La mappa degli uffici
L'Ufficio per il supporto dell'autonomia scolastica
Il Coordinamento Educazione Fisica
L'Ufficio Relazioni con il Pubblico
 

Amministrazione Trasparente

 
Le Scuole
della regione
 

 
Il calendario scolastico
del 2022-23
spacer
 
spacer

fascia
 
Sportello scuola non statale sportello scuola non statale spacer
spacer
 
spacer

fascia
 
Sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

fascia
 
siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

spacer
 

SCUOLA IN OSPEDALE ISTRUZIONE DOMICILIARE

spacer
 

spacer
 

EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ
EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ

spacer
 

fascia
spacer

fascia
 
Convegni e seminari convegni e seminari spacer
spacer
 
spacer

spacer
 

Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento
Alternanza Scuola Lavoro

spacer
 

spacer
 

La buona scuola nelle Marche

spacer
 


fascia
 
Siti di interesse siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

Comunicati Stampa

Per diritto di replica alle dichiarazioni del sen. Francesco Verducci riportate nell’articolo «Servono duecento insegnanti in più» di sabato 15 agosto scorso (ed. Fermo, pag. 20) si chiede la pubblicazione del seguente testo:


Scuola. Avvio dell’anno scolastico. L’USR Marche ha chiesto l’assegnazione di personale scolastico in deroga fin dal 30 luglio scorso e il Ministero ha già autorizzato l’assunzione a tempo determinato di circa 900 unità.

Nelle Marche nessuna classe con 36 iscritti

(Ancona, 19 agosto 2020) Con riferimento all’intervento del senatore Francesco Verducci, pubblicato lo scorso 15 agosto, L’Ufficio scolastico regionale precisa di avere già provveduto in data 30 luglio 2020 a richiedere al Ministero dell’Istruzione ulteriore personale in deroga in base al decreto legge 34/2020 “Rilancio”. Conseguentemente, con decreto interministeriale 95 del 10 agosto scorso, registrato alla Corte dei conti il 13 agosto, sono stati assegnate dall’amministrazione centrale alla Direzione regionale delle Marche risorse finanziarie per l’assunzione in deroga, a tempo determinato, di circa 900 unità di personale scolastico.

Al momento non sono state peraltro ancora assegnate all’USR le risorse previste dalla legge sul sisma, per le quali è stata segnalata al Ministero l’urgenza con una nota del 5 agosto scorso.

Quanto ai dati riportati, per quanto riguarda le scuole secondarie di II grado, solo sei classi, pari allo 0,18%, delle 3.332 autorizzate in questo settore scolastico, supera i 30 iscritti e per le quali sono in corso verifiche. Dato che fa d’altronde riferimento alla fase delle iscrizioni, prima dell’applicazione dei criteri di precedenza nell'ammissione che devono essere definiti e pubblicizzati dalle singole scuole all’apertura delle stesse.

In ogni caso non vi sono classi con 36 iscritti, diversamente da quanto riferito nell’articolo. Altre 470 (il 14,11%) fanno registrare tra i 25 e i 30 iscritti, mentre più della metà (57,44%) si colloca nella fascia tra 20 e 25.

Inoltre la media di alunni per classe nelle scuole superiori calcolata per il 2020/21 è di 21,74, contro il 22,49 dell’anno scolastico precedente. Quanto agli altri ordini e gradi di scuola le medie di alunni per sezione o classe sono invece di 21,47 (infanzia) 18,63 (primaria) e 21,26 (I grado), dati sempre comunque inferiori all’anno precedente.

In questi casi non esistono peraltro classi composte con oltre 30 bambini o ragazzi. Per quanto riguarda la fascia tra 25 e 30, troviamo l’8,12% delle sezioni di scuola dell’infanzia e, rispettivamente, il 2,3% e il 7,70% delle classi di scuola primaria e secondaria di I grado, mentre l’analisi complessiva dei dati dimostra che in ogni caso il 71,45% delle classi sono composte da meno di 25 alunni e oltre un quinto (20,36%) da meno di 20.

 
Archivio Comunicati


































Anno 2007


Anno 2006


Anno 2005


Anno 2004


Anno 2003


Anno 2002


 




Istruzione.it
© 2000-2010 Ministero della Pubblica Istruzione - privacy