top
 
L'organizzazione degli Uffici
della Direzione Generale
La mappa degli uffici
L'Ufficio per il supporto dell'autonomia scolastica
Il Coordinamento Educazione Fisica
L'Ufficio Relazioni con il Pubblico
 

Amministrazione Trasparente

 
Le Scuole
della regione
 

 
Il calendario scolastico
del 2022-23
spacer
 
spacer

fascia
 
Sportello scuola non statale sportello scuola non statale spacer
spacer
 
spacer

fascia
 
Sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

fascia
 
siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

spacer
 

SCUOLA IN OSPEDALE ISTRUZIONE DOMICILIARE

spacer
 

spacer
 

EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ
EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ

spacer
 

fascia
spacer

fascia
 
Convegni e seminari convegni e seminari spacer
spacer
 
spacer

spacer
 

Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento
Alternanza Scuola Lavoro

spacer
 

spacer
 

La buona scuola nelle Marche

spacer
 


fascia
 
Siti di interesse siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

 
 Comunicati Stampa

Scuola e Regione ancora insieme per siglare due intese

Integrazione scolastica e sociale delle persone disabili e dei bambini e adolescenti stranieri.
Osservatorio regionale e multiculturalit, gli strumenti per programmare in maniera condivisa le politiche in favore dei minori


(21 dicembre 2002) Sono sempre pi allacciati e collaborativi i rapporti tra istituzioni regionali e scolastiche , entrambe fortemente impegnate nella programmazione e realizzazione di politiche sociali educative oltre che in favore della promozione dei diritti dell'infanzia e adolescenza.
La creazione di un Osservatorio per favorire un'effettiva integrazione nella scuola e quindi nella societ di soggetti disabili, fa parte di una delle due intese siglate questa mattina dall'assessore regionale ai Servizi sociali, Marcello Secchiaroli, e da Michele De Gregorio, direttore generale dell'Ufficio Scolastico Regionale, altro soggetto attivo di queste iniziative bilaterali.
Il secondo accordo, altrettanto significativo, ha come obiettivo lo svolgimento di funzioni di analisi, monitoraggio, informazione e documentazione per l'integrazione scolastica e sociale dei bambini, adolescenti e giovani stranieri.
"La prima finalit che si pone questo protocollo di intesa, valido tre anni - ha spiegato l'assessore Secchiaroli - quello di conoscere la situazione dei bambini stranieri , dei ragazzi e delle ferimento al loro inserimento sociale e scolastico da un lato, e la raccolta e lo scambio di informazione e documentazione sui progetti, dall'altro. La reciprocit, dunque, come principio ispiratore dell'accordo". Anche nelle Marche, come in altre regioni, il fenomeno migratorio e la conseguente presenza di bambini e adolescenti stranieri nei nostri Istituti scolastici ha assunto una rilevanza significativa.
Motivazione questa, che ha reso necessaria una programmazione, nell'ottica di un sistema integrato di servizi socio-educativi, di politiche per minori stranieri che promuovano la multiculturalit, tenendo in considerazione i bisogni formativi e le competenze delle istituzioni scolastiche. Le attivit saranno realizzate in collaborazione con la Direzione regionale scolastica, dal Centro regionale documentazione e analisi per l'Infanzia e l'Adolescenza e riguarderanno, oltre al supporto per le amministrazioni locali e le istituzioni scolastiche, la programmazione di politiche di intervento per gli alunni stranieri, ma anche per le loro famiglie, in stretta collaborazione con le realt operanti sul territorio. L'accordo prevede, inoltre, che la Regione garantisca la promozione di percorsi formativi per gli operatori del settore. La Direzione scolastica regionale, con la sottoscrizione dell'accordo di programma, ha assunto l'impegno di promuovere presso le istituzioni scolastiche, sia le attivit svolte dal Centro per favorire lo scambio di informazioni ed esperienze, sia i percorsi di qualit inerenti i progetti, ma anche la partecipazione all'organizzazione di iniziative comuni.
Dal punto di vista delle situazioni di disabilit , "l'Osservatorio regionale - ha spiegato ancora l'assessore - operer in funzione di raccordo tra le agenzie che si occupano di integrazione scolastica e si avvarr di un comitato tecnico-scientifico, rappresentativo e integrato con esperti e professionisti del settore. Ma non sar solo studio e ricerca, lo scopo anche quello di promuovere l'attivit dell'Osservatorio presso le autonomie scolastiche - questa l'impegno della Direzione scolastica - perch vorremmo che diventasse soprattutto un ulteriore elemento del sistema-Scuola a cui il corpo docente e le famiglie potranno riferirsi per avere risposte concrete e puntuali, per scambiare le esperienze e i risultati. Anche perch funzioner anche come centro di raccolta dei bisogni di formazione e aggiornamento degli insegnanti e di monitoraggio per il controllo di qualit dell'integrazione".
"L'integrazione su due fronti, della multiculturalit e del disagio - ha detto il direttore Michele De Gregorio - costituisce una duplice sfida, essenziale per determinare la qualit complessiva di un sistema scolastico. E per vincerla necessaria un'azione di raccordo fra le politiche e le esperienze in atto, per rafforzare e dare continuit a quanto gi intrapreso in questi anni e contribuire alla crescita della scuola regionale. Pi in generale, giudico indispensabile ricercare ogni forma di costante coinvolgimento, fra tutti gli attori istituzionali depositari di competenze in materia scolastica, affinch dal confronto e dalla integrazione dei ruoli scaturiscano le condizioni per offrire alla scuola dell'autonomia - nella complessit dell'evoluzione normativa - il quadro di certezze e di riferimenti di cui manifesta il bisogno".

Regione Marche - Servizio Stampa e Pubbliche Relazioni
Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Ufficio Stampa

 
 
Archivio Comunicati


































Anno 2007


Anno 2006


Anno 2005


Anno 2004


Anno 2003


Anno 2002


 




© 2000-2023 Ministero dell'Istruzione e del Merito - privacy