top
 
L'organizzazione degli Uffici
della Direzione Generale
La mappa degli uffici
L'Ufficio per il supporto dell'autonomia scolastica
Il Coordinamento Educazione Fisica
L'Ufficio Relazioni con il Pubblico
 

Amministrazione Trasparente

 
Le Scuole
della regione
 

 
Il calendario scolastico
del 2022-23
spacer
 
spacer

fascia
 
Sportello scuola non statale sportello scuola non statale spacer
spacer
 
spacer

fascia
 
Sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

fascia
 
siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

spacer
 

SCUOLA IN OSPEDALE ISTRUZIONE DOMICILIARE

spacer
 

spacer
 

EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ
EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILITÀ

spacer
 

fascia
spacer

fascia
 
Convegni e seminari convegni e seminari spacer
spacer
 
spacer

spacer
 

Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento
Alternanza Scuola Lavoro

spacer
 

spacer
 

La buona scuola nelle Marche

spacer
 


fascia
 
Siti di interesse siti di interesse spacer
spacer
 
spacer

 
 Le Marche: una regione laboratorio

La Scuola di Atene

La storia

Dall'11 marzo 2004, a Macerata, si avviato un percorso di confronto e riflessione delle scuole dell'autonomia della regione per contribuire a rendere ancora pi evidenti i tratti che caratterizzano l'identit della scuola marchigiana, nella convinzione che quanto pi questa sapr proporsi come realt istituzionale unitaria tanto pi avr credito per rapportarsi con i diversi soggetti con cui a vario titolo chiamata a interagire sul territorio.

La forza dell'autonomia risiede infatti nella capacit di ogni singola scuola di farsi parte di un "sistema" e, nello stesso tempo, custode della propria soggettivit, in una relazione di congruenza con la generalit delle istituzioni autonome di cui la comunit scolastica si compone.

Di qui l'idea delle Marche come "regione-laboratorio", all'interno della quale l'operosit, lo spirito di intraprendenza, la capacit di innovazione delle singole scuole possano trovare una sempre pi compiuta espressione intorno a temi comuni, in un contesto complesso ma organicamente ed armoniosamente unitario.

E per dare concretezza operativa a questo progetto, che ha ottenuto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la proposta di alcuni momenti seminariali itineranti (dopo Macerata, Urbino il 20 maggio 2004, Camerino il 20 dicembre 2004 e Ancona il 27 maggio 2005), in cui tutta la scuola marchigiana ha potuto ritrovarsi a confrontare le attivit realizzate con le riflessioni suggerite dall'analisi dei relativi esiti e, soprattutto, a definire assieme le linee di sviluppo e di approfondimento dell'azione comune.

Linee che hanno trovato una prima loro definizione nel lavoro di confronto e riflessione avviato con la costituzione di gruppi di lavoro su alcune tematiche giudicate meritevoli di attenzione prioritaria per elevare la qualit del sistema scuola regionale, tanto al suo interno quanto nelle relazioni che occorre costruire con la pluralit dei soggetti istituzionali sul territorio.

Nell'ultima parte del percorso, conclusosi per ora con il seminario regionale del 27 maggio ad Ancona con la presenza dei rappresentanti delle istituzioni con le quali la scuola dell'autonomia chiamata a dialogare e cooperare, i risultati dell'analisi complessiva sono stati rielaborati dai coordinatori dei gruppi in un documento, il primo manifesto della Scuola delle Marche, che, sottoposto preliminarmente a tutti i dirigenti, intende riassumere i tratti caratterizzanti la scuola regionale e gli aspetti pi significativi che il mondo scolastico giudica meritevoli dell'attenzione della pi vasta comunit istituzionale.

"Ho ragione di credere - scrive in merito il direttore generale dell'USR Marche, Michele De Gregorio - che dal progetto possano scaturire opportunit inedite di collaborazione, nella logica sistemica che , ad un tempo, sua premessa e scopo. Speranza che naturalmente condurr ad esiti tanto pi concreti, se il progetto potr progressivamente arricchirsi del sostegno e della condivisione della pluralit delle componenti scolastiche (docenti, genitori, studenti), alle quali chiedo perci ai dirigenti scolastici di comunicarne il senso e gli obiettivi, con le modalit che ciascuno riterr pi opportune".

Il progetto nasce infatti dalla convinzione che quanto pi la scuola dell'autonomia in grado di proporsi come realt istituzionale unitaria tanto pi pu vantare il necessario credito per rapportarsi con i diversi soggetti che hanno competenze in materia di istruzione e formazione e con cui, a vario titolo, chiamata a interagire sul territorio e da cui attende collaborazioni strutturate, organiche e continuative, funzionali a sostenerne l'impegno. Con l'obiettivo di ottenere quell'ascolto e quel sostegno indispensabili per corrispondere alla crescente complessit dei compiti e delle responsabilit che le sono affidati ed elevare ulteriormente la qualit del sistema scolastico regionale.

"Nel compito faticoso di preparare i giovani al confronto con una societ sempre pi articolata e competitiva - prosegue De Gregorio - occorre affiancarla e restituirle fiducia e credito sociale, per consentirle di recuperare e di riaffermare, con legittimo orgoglio, le ragioni che, soprattutto in questo tempo di incertezze, ne fanno una risorsa imprescindibile per lo sviluppo del Paese, impegnata com' nell'educazione e nella formazione dei futuri cittadini".

E un primo passo concreto in questa direzione stato fatto, al termine dell'incontro di Ancona, con la stipula di tre protocolli d'intesa, costitutivi di altrettanti gruppi interistituzionali di studio e di lavoro, fra l'Ufficio Scolastico Regionale e le quattro Universit marchigiane, la Regione, le Province e l'ANCI Marche e la Confindustria regionale, che, con specifici atti formali, hanno dichiarato di condividere l'impianto e le finalit del progetto.

Questi organismi, di cui faranno parte, accanto ai rappresentanti dei soggetti sottoscrittori, docenti e dirigenti scolastici, avranno il delicato compito di promuovere raccordi e collaborazioni organiche per individuare, tenendo conto dell'attuale quadro normativo e della sua prevedibile evoluzione, le modalit per assicurare risposte integrate, compiute ed efficaci alle attese della comunit scolastica, favorire l'innalzamento del livello qualitativo dei percorsi di studio e incrementare le opportunit formative, per il pi rapido inserimento lavorativo dei giovani diplomati e laureati.

 
fascia
 
Novità dall'USR Marche

Novità da e per le scuole
spacer
 

fascia
 
Comunicati Stampa
spacer
 

spacer
 
Scuola Marche IN-FORMA
La newsletter dell'USR Marche
 

fascia
 
Protocolli e intese
spacer
 

fascia
 
Contratti e accordi sindacali
spacer
 

spacer
 
Atti di notifica
spacer
 

spacer
 
Certificati di abilitazione
spacer
 

fascia
 
Certificazione linguistica Latino
Certificazione linguistica Latino
spacer
 

fascia
 
spacer
 

fascia
 
spacer
 

fascia
 
spacer
 

fascia
 
pon
spacer
 

fascia
 
spacer
 

fascia
 
invalsi
spacer
 

fascia
 
indire
spacer
 
spacer
 

Offerta formativa MiC nelle Marche
Offerta formativa MiC nelle Marche

spacer
 



Istruzione.it
© 2000-2010 Ministero della Pubblica Istruzione - privacy